[singlepic id=1034 w=160 h=120 float=right]Per la prima volta in questa decade la stagione oscura non ha subito l’arresto estivo. Gli anni passati ricordo alcuni concerti, ben distanti, le feste in barca o quelle in spiaggia proprio approfittando della calura…Ricordo Igea Marina, o il mitico Sound Garden a Jesolo. Ma non era lo stesso, gli eventi sono cresciuti in numero uniforme su piu` regioni, e non parlo solo del Moonlight (effettivamente vera novita`, una tre giorni gotica a mo` di festival) ma della portata -flusso- di persone. Forse complice la crisi e alcune conseguenti permanenze forzate, non ricordo di aver mai visto tanta gente alle edizioni precedenti di alcune serate (una su tutte la notte delle candele).

[singlepic id=1080 w=160 h=120 float=left]Sono in qualche modo sorpreso, in qualche altro lieto di questa abbondanza. Da una parte crea seguito, interesse e contribuisce ad eliminare qualche luogo comune. Da un’altra inizio a sentirmi vecchio e stanco, pero` posso dare la colpa alla mitraglia di eventi e al caldo eccezionale…Fortunatamente anche gli appuntamenti abituali (il pozzo&il pendolo, per dire) non ci hanno abbandonato; un lusso guidare verso forte Marghera, la scorsa settimana, ascoltando Lenz e djNeon. Per non parlare degli incontri nostrani e nascituri..

[singlepic id=1105 w=500 h=400]

Noto interesse crescente per vecchie e nuove scuole, le informazioni sembrano piu` preziose di prima. Complici l’overload informativo, la pletora di web-cose e la solita pigrizia italiana sapere tanto, paradossalmente, conta meno che sapere le cose giuste. Includo due souvenir delle vacanze ed il video luogocomune, che` magari mica l’avete visto (se vi piace vedete anche il raver e l’emo).

Un augurio per il futuro di chi mantiene vive le coscienze.Meditate

Articoli Correlati